Sito web in costante aggiornamento. Alcune sezioni potrebbero essere in costruzione.

Chirurgia Oculistica

La sezione di Chirurgia Oculistica è diretta da luglio 2010 dal dottor Antonio Broccio. L`attività è rivolta alla cura delle più rilevanti patologie oculistiche, tra le quali la cataratta – la principale causa di riduzione visiva negli individui sopra i 50 anni – è quella a maggiore incidenza.
Oltre alla cataratta si eseguono interventi per la cura della Degenerazione Maculare Senile, per il Glaucoma, per le patologie della retina, per lo strabismo ed interventi di trapianto di Cornea.

E’ uno degli interventi più sicuri ed efficaci grazie alle continue innovazioni nella tecnica e negli strumenti. L`operazione dura circa 15 minuti, in anestesia topica (collirio), e già dopo qualche ora l`occhio riprende a funzionare. Si esegue di norma in regime ambulatoriale.

E’ la maggior causa di cecità a causa della raccolta di siero o di una emorragia negli strati interni della retina, a livello della macula (regione retinica deputata alla visione distinta). La cura consiste in iniezioni intraoculari di sostanze che inibiscono la neovascolarizzazione, causa della patologia nella sua forma cosiddetta “umida”.

Viene eseguito in regime di day surgery ed è destinato alla cura delle degenerazioni della cornea. Tra queste la più frequente è il Cheratocono.

La malattia causata dal rialzo dei valori di pressione oculari che determinano degenerazione del Nervo Ottico viene sottoposta a chirurgia quando i colliri che servono a normalizzare la pressione non sono più efficaci.

La cura dello strabismo, patologia frequente nei bambini, consiste nella chirurgia dei muscoli extraoculari. L`intervento viene eseguito in regime di day surgery.

Medico responsabile