Sito web in costante aggiornamento. Alcune sezioni potrebbero essere in costruzione.

Il Principio della Trasparenza, inteso come “accessibilità totale” alle informazioni che riguardano l’organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni, è stato affermato con decreto legislativo n.33 del 14 marzo 2013. Obiettivo della norma è quello di favorire un controllo diffuso da parte del cittadino sull’operato delle istituzioni e sull’utilizzo delle risorse pubbliche.
L’emanazione della legge n.190 del 6 novembre 2012, entrata in vigore il 28 novembre 2012, recante “disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella Pubblica Amministrazione”, è finalizzata ad avversare i fenomeni corruttivi e l’illegalità nella Pubblica Amministrazione.
L’intervento legislativo si muove nella direzione di rafforzare l’efficacia e l’effettività delle misure di contrasto al fenomeno corruttivo, ed essendo la Casa di Cura Villa Salus accreditata con il S.S.N. è tenuta a rispettare le misure contenute nella norma.
E’ possibile pertanto per il cittadino consultare la documentazione presente in questa sezione.

  • Contatti

    Le segnalazioni di comportamenti ritenuti anomali o irregolari devono essere inviate all’indirizzo di posta rpct@villasalus.eu, il cui accesso è rigorosamente riservato al Responsabile della Trasparenza e della Prevenzione della Corruzione.

  • Codice etico

  • Attestazione di assolvimento obblighi di trasparenza

  • Trasparenza diritti di accesso a dati e documenti

    Ai sensi del d.lgs. 33/2013, è previsto a favore del cittadino il diritto all’accesso civico, che consiste nella possibilità di accedere a dati, documenti e informazioni detenuti dalle pubbliche amministrazioni o dai concessionari di servizi pubblici. L’accesso può riguardare tanto i dati che sono oggetto di pubblicazione obbligatoria (laddove non risultino pubblicati), quanto ogni altro dato accessibile (in tale ultima ipotesi nei limiti previsti dalla legge a tutela di altri interessi pubblici e/o privati: articolo 5 bis del d.lgs. n. 33/2013), con la tutela e contemperamento delle norme sulla privacy.
    Le strutture sanitarie accreditate ed a contratto sono soggette al diritto di accesso civico in relazione alle sole informazioni, dati e documenti relativi allo svolgimento dell’attività di assistenza sanitaria.
    Le richieste devono essere specifiche al fine di consentire alla struttura di individuare l’informazione, il dato o il documento che si intende acquisire; sono pertanto inammissibili le richieste generiche.
    La struttura potrà respingere la richiesta qualora abbia ad oggetto un numero manifestamente irragionevole di documenti, tale da imporre un carico di lavoro suscettibile di compromettere il buon funzionamento della stessa struttura sanitaria. (Linee guida Agenzia nazionale anticorruzione-Anac su accesso civico generalizzato, paragrafo 4.2).
    Il cittadino che vorrà esercitare il suindicato diritto potrà rivolgere la propria richiesta inviando una e-mail rcpt@villasalus.eu; info@villasalus.eu , utilizzando la modulistica scaricabile. La richiesta sarà evasa nei termini di legge.